<

ALBO ILLUSTRATO
32 PAGINE
ETÀ DI LETTURA: DAI 6 ANNI

TEMATICHE:
SHOAH, DISCRIMINAZIONE

GENEROSITÀ, EMPATIA

STORIA DI VERA
Germania, inverno 1945. La piccola Vera è prigioniera con la mamma, la sorella e tanti altri in un campo di prigionia tedesco durante la seconda guerra mondiale. Vera sa perché si trova lì: alcuni dicono che loro sono diversi dagli altri, e per questo devono starsene rinchiusi. Ma cosa vuol dire ‘diversi dagli altri’? Certo che sono diversi dagli altri, ognuno è diverso da ogni altro, come gli alberi, i fiori, i fiocchi di neve, è una cosa normale.

Una fiaba moderna che mostra l’assurdità della discriminazione (di ogni tipo di discriminazione), e offre, nella visione innocente e disinteressata dell’infanzia, un senso e una speranza anche là dove è impossibile trovarne.

(estratto)

Quella notte sognai. Sognai il campo e i soldati addormentati. Camminavo nella neve, attenta a non scivolare perché portavo loro un piccolo dono, da mettere sulla porta della casa di guardia: un pezzetto del mio grande cuore. Non era molto grande, appena un pezzettino, ma era rosso e caldo come un fuoco acceso.

Quando l’alba spuntò, i soldati dovevano aver trovato il mio dono, perché nessuno di loro gridò quel giorno, né con me, né con mamma, né con nessun altro di noi. E quando camminavano, gli stivali non facevano più rumore.

HOME    /   LIBRI    /   INCONTRI CON LE  SCUOLE    /   CONTATTI

GABRIELE CLIMA

VAI ALLA PAGINA FACEBOOK

® Copiright 2016

informativa sull’uso dei Cookie

HOME    /   TUTTI I LIBRI    /   INCONTRI CON LE  SCUOLE    /   CONTATTI