ROMANZO
160 PAGINE
ETÀ DI LETTURA: DAI 13 ANNI

TEMATICHE:
RABBIA, PAURA, CORAGGIO

AMICIZIA, ADOLESCENZA, GENITORIALITÀ

LA STANZA DEL LUPO
Nico ha sedici anni, la passione per il disegno e un grosso problema: la sua rabbia, una rabbia incontrollabile che gli è già costata qualche sospensione a scuola. Ma a Nico non importa, tutto ciò che vuole è essere lasciato in pace e disegnare sui muri della sua stanza, sorbendosi le sfuriate del padre che ogni settimana deve chiamare un imbianchino per ritinteggiare le pareti.…

(estratto)

La prima volta che Nico aveva disegnato sui muri della camera era stata quell’estate che aveva fatto un caldo da non respirare quasi. Aveva disegnato un’onda, un’onda d’acqua che correva su tutte le pareti e finiva in una specie di cascata dritta sopra il letto. E su quel letto ci si era buttato come da un trampolino, e con tutta quell’acqua intorno gli sembrava di stare in mezzo al mare, al fresco, e si sentiva bene.

Era bravo a disegnare, Nico, molto bravo. Pure papà, quando lui era piccolo, gli diceva che bravo che sei Nico, diventerai un artista.

Ma evidentemente ai bambini si dicono un mare di idiozie perché, quando aveva disegnato quell’onda, così bene che venendola quasi ti toccavi per sentire se eri bagnato, non gli aveva detto che bravo che sei, Nico. Era andato fuori di testa, urlando come un pazzo, con gli occhiali che a momenti gli saltavano via dal naso...

GABRIELE CLIMA

VAI ALLA PAGINA FACEBOOK

® Copyright 2016

informativa sull’uso dei Cookie

HOME    /   TUTTI I LIBRI    /   INCONTRI CON LE  SCUOLE    /   CONTATTI

ENGLISH    /   HOME    /   LIBRI    /   INCONTRI CON LE  SCUOLE    /   CONTATTI