<

ROMANZO BREVE
144 PAGINE
ETÀ DI LETTURA: DAI 9 ANNI

TEMATICHE:
RESISTENZA PARTIGIANA, MEMORIA, AMICIZIA,

IMPEGNO CIVILE

IO NON CI STO -

L’ESTATE CHE DIVENNI PARTIGIANA


Giulia, dieci anni, una settimana passata in campagna, dal nonno, senza internet né tv: una vacanza che si prospetta decisamente noiosa. Ma Giulia non sa ancora che sta per vivere un’avventura di quelle che non avrebbe mai neanche immaginato. I racconti del nonno che ha fatto la Resistenza, le azioni partigiane a cui ha partecipato, e una frase, incisa sul piedistallo di una statua dedicata a Antonio Gramsci, la proietteranno in un vortice di eventi in cui, inaspettatamente, anche l’amore farà la sua comparsa.

Una storia sul valore della memoria e sull’impegno civile che oggi, a distanza di più di settant’anni, la Resistenza partigiana è ancora in grado di insegnarci.

(estratto)

(…) Mentre faccio queste ipotesi, alzo gli occhi e guardo la statua che domina la piazza. Sul piedistallo, scolpita in lettere maiuscole, c’è una scritta, che non mi ero mai fermata a leggere. E che dice: «Odio chi non parteggia, odio gli indifferenti. L’indifferenza è abulia, è parassitismo, è vigliaccheria».

Non so cosa significhi precisamente abulia o parassitismo, ma il senso della frase è molto chiaro. E mi attraversa come una scarica elettrica.

GABRIELE CLIMA

VAI ALLA PAGINA FACEBOOK

® Copyright 2016

informativa sull’uso dei Cookie

HOME    /   TUTTI I LIBRI    /   INCONTRI CON LE  SCUOLE    /   CONTATTI

ENGLISH    /   HOME    /   LIBRI    /   INCONTRI CON LE  SCUOLE    /   CONTATTI